18November2018

gerenzanoforum.it

La piazza di Gerenzano dal 2002

You are here: Home Storie Gente di Gerenzano Le parole longobarde nel nostro dialetto

Le parole longobarde nel nostro dialetto

Oramai raramente parliamo in dialetto, anche se la lingua madre della maggior parte della gente di Gerenzano con più di cinquanta anni e’ il dialetto. Ora lo si può sentire abbastanza facilmente solo nel Canton Ticino e dai nostri vecchi quando parlano fra di loro.

 Nel libro “ I Longobardi e la Lombardia” c’e’ un capitolo dedicato all’influenza dei Longobardi nella nostra lingua. E’ molto interessante perché permette di ricordare termini oramai dimenticati anche nel dialetto correntemente usato a Gerenzano. Forse solo gli ottantenni alcune parole le usano ancora.

Le parole di origine Longobarda sono diffuse in territori piuttosto limitati perché i Longobardi non costituivano in Italia una effettiva unità politica ma dominavano la penisola con un mosaico di “Ducati”. Il risultato lo si vede nella distribuzione “a macchia” dei vocaboli Longobardi. In Lombardia i termini longobardi sono esclusivi dei ducati di Brescia, Bergamo, Milano, Pavia, Cremona e Mantova.

I Longobardi erano stanziali nelle pianure tedesche dell'Elba finché migrarono verso l’Italia nell’anno 568 D.C. sotto la guida di Alboino. Nel 572 d.c. i Longobardi conquistano Pavia. In quegli anni occupano anche Trento, Bergamo, Brescia, Milano, Parma, Modena, Bologna, Imola, Perugia, Piacenza. Nel 772 DC. si osserva la massima espansione del regno Longobardo in Italia con la conquista di Ravenna e dell’ Istria, dopo lunghe guerre con i Bizantini ed il papato.
Nel 773 d.c. i Longobardi sono sconfitti da Carlo Magno alle Chiuse di Susa. Nel 774 D.C. Desiderio ed Adelchi sono assediati rispettivamente a Pavia ed a Verona. Pavia cade e Adelchi fugge a Costantinopoli, mentre Verona dopo lungo assedio si arrende ai Franchi e Desiderio viene portato in Francia.

 

Termine longobardo

Significato

Termine dialettale

Traduzione in  Italiano

Casa ed arredo

STAIN - BERGA

Pietra - alloggio

stamberga

stamberga

PALK

travatura, tavolato

palk

palco

SKUR

luogo coperto, rifugio

scur

imposta chiusa

STOK

bastone

stock

pezzo di legno

SPALT

fessura, spacco

 spalt

Spalto (balcone)

STUKKI

corteccia

stuch

stucco

BANKA

banco

banca

panca

SKAF

armadio

scafal

scaffale

SKRANNA

sedile

Scagn

asse per lavare, scranno

FEDERA

federa

federa

federa del cuscino

FAZZ(J)O

straccio

fazulet

fazzoletto

SKAUZ

Falda, lembo, anche di grembiule

Scoss, scusaa

davanzale, grembiule

WAID

guado

guad

guado

BRAS

carbone ardente

barnash

paletta per il focolare

BISSOFJAN

Inzuppare il pane

Baslota, baslutaa

Marmitta, mangiare la zuppaavidamente

THAMPF

Vapore, fumo

tanf

Tanfo, puzza

Vita dei campi

BINGO

protuberanza

bugnon

bubbone

LUK

Non saldo

loch

Vuoto, traballante

Strumenti e Manufatti

KRUPPIA

mangiatoia

grepia

mangiatoia

STERZ

Manico dell’aratro

sterz

sterzo

BIRIL

cesto

gerla

Cesto per il fieno

SKID

Pezzo di legno

skeja

Scheggia

Caccia e Pesca 

TRAPPA

trappola

trapula

trappola

GRIF

artiglio

Sgrafigna’

graffiare, rubare

Aspetti Geografici

MELM

Sabbia fine

melma

melma

TROBI

torbido

torbid

torbido

Animali

TAHHALA

cornacchia

tacula

cornacchia

Le Parti del Corpo

LEFFUR

labbro

lifroch

Labbro grosso, ignorante

NAPP(J)A

naso

napa

nasone

STROZZA

gola

Strusaa

strozzato

MAGO

stomaco

magon

dispiacere, pianto sommesso

MILZI

milza

milsa

milza

SKENA

schiena

schena

schiena

SKINKA

gamba

Scanchigna’

rompere, sradicare

SPANNA

mano

spana

Misura con la mano

Vita Sociale

GODAZZO

padrino

guazz

padrino

MUNDWALD

Tutore della donna nubile

manigold

canaglia

WAHTARI

guardiano

sguater

sguattero

Mezzi di Trasporto

BERAN

portare

bara

Barella, bara

SLITA

slitta

Slita, slita’

Slitta, scivolare

Aspetti Fisici

 

 

 

BLAIH

pallido

biaca

Biacca (colore bianco)

GRIMISON

Increspare il viso

grinsaa

grinza

HRUF

forfora

ruf

forfora

KRAMPF

crampo

cramp

crampo

RUSPI

ruvido

raspa

raspa

STRAK

teso

strack

stanco

ZAZZERA

Lunga capigliatura maschile

zazera

zazzera

BALD

ardito

bald

baldo

GRAM

triste

gram

cattivo

BISON

Correre qua e la

bision

ape

HRAFFON

strappare

rafon

arraffone

SLAPPON

inghiottire

Lepa’, slapaa

Leccare, mangiare avidamente

SPAHHAN

spaccare

Spaka’

spaccare

STRAUFINON

Levare, grattare via

strufinon

Straccio per i pavimenti

TRINKAN

bere

Trinka’

bere

TUMPF

tonfo

tonf

tonfo

THRUKK(J)AN

pigiare

Truka’

riempire forzando

BI-HROFF(J)AN

rimproverare

barufa

azzuffarsi

SKERZAN

scherzare

Skerza’

scherzare

SKIRNJA

scherno

scherni'

schernire

STORNJAN

spaventarsi

Sturni’

assordare

 

Tratto da: Le parole lombarde di origine longobarda, Vittoria Grazi, I Longobardi e la Lombardia, 1978