18August2019

gerenzanoforum.it

La piazza di Gerenzano dal 2002

You are here: Home Storie Gente di Gerenzano I nonni e le loro scarpe

I nonni e le loro scarpe

Classe 1922, fotografia fatta quasi ottant’anni fa a dei ragazzi di 8 – 9 anni. Ho isolato dalla foto un ragazzo ed una ragazza, per poterne analizzare i vestiti ed i caratteri.

Giacchetta scura attillata, per non dire stretta, abbondanti pantaloni al ginocchio, calzettoni e scarponcini per lui; vestitino scuro col colletto bianco, calzettoni e scarpette alla "ballerina" per lei.

Gli indumenti sono sgualciti e le scarpe infangate, segno che non c’era molto il culto di mandare in giro i bambini impeccabili come ora. Allora i ragazzi saltavano i fossi e le scarpe calcavano strade sterrate e fangose. Il taglio dei capelli è uguale per i due generi, corto e "sfalciato", non certamente fatto da un barbiere professionista. Guardateli con attenzione, non vi sembrano ragazzi molto diversi dai nostri del terzo millennio? I vestiti sono demodè ma i volti sono paffutelli e molto "moderni".

Mi sembrano ragazzi ben nutriti, magari a polenta e latte, ma non mi danno l’impressione di essere macilenti e tristi. Se debbo essere sincero, così sull’attenti e con lo sguardo che guarda lontano, mi sembrano tosti e determinati. Negli occhi di questi due ragazzi non si intuisce la tragedia che li avrebbe travolti pochi anni dopo.

Nell’anno 1930, quando molto probabilmente venne fatta questa foto, c’era il fascismo e l’Italia iniziava ad armarsi ed ad attrezzarsi per una eventuale aggressione dalla Francia. Poi sappiamo come andò a finire. Questi ragazzi l’ 8 settembre ’43, quando Badoglio dichiarò la resa del governo italiano alle forze armate delle Nazioni Unite ed iniziò la Resistenza, avevano 19 anni, età giusta per innamorarsi, invece vennero costretti ad arruolarsi nella Repubblica di Salò o fuggirono in montagna come partigiani.

Gli stessi ragazzi vennero fotografati all'asilo, dunque nel 1926 e nel 1956 (foto di Obi Wan), circa 25 anni dopo. La bufera della seconda guerra mondiale era passata ed iniziava il boom economico italiano. Sembra sia passato un secolo tra la prima e l'ultima foto, tanto sono diversi i soggetti.

Pierangelo Gianni Gennaio 2008