22October2019

gerenzanoforum.it

La piazza di Gerenzano dal 2002

You are here: Home Storie Aksai news La Nuova Chiesa Ortodossa di Aksai

La Nuova Chiesa Ortodossa di Aksai

Aksai 2 Febbraio 2004 - Freddo da cani e luce sfolgorante. Luce fredda che non scalda, lo si sente in faccia e sulle mani intirizzite.

La chiesa ortodossa di Aksai si trova in una zona a cavallo tra la citta' vecchia fatta di casupole basse e tradizionali e l' Aksai nuova, parallelepipedi tutti uguali fatti dai tedeschi orientali e dai cecoslovacchi durante l'era sovietica.

La chiesa ortodossa si trova di fronte alla grande moschea di recente costruzione. Competizione fra due religioni che vogliono conquistarsi le anime post-comuniste.

La struttura esterna della chiesa ortodossa e' stata finita prima che arrivasse il freddo siberiano, le cupole adagiate nel cortile della chiesa sono state issate, come pure le nuove campane. Entriamo in chiesa da una porta di lamiera. L'interno non e' ancora stato finito e le icone ed il "santa santorum" si trovano provvisoriamente in un vecchio  locale laterale.

La nuova navata e' occupata invece da mattoni, legname, cemento. Sulla parete tre affreschi molto belli aspettano che il locale venga decorato e li valorizzi. Alcune croci di abete sono appoggiate al muro. Che ci fanno? Non capisco subito. Solo in un secondo momento realizzo che appoggiati a dei cavalletti ed a delle sedie si trovano delle bare. Fa troppo freddo. Il terreno e' ghiacciato. Le croci aspettano il disgelo.

Gianni PA