17April2024

gerenzanoforum.it

La piazza di Gerenzano dal 2002

You are here: Home Storie Storia di Gerenzano Storie Anno 1946 a Gerenzano Anno 1946, a Gerenzano - Origine del Paese

Anno 1946, a Gerenzano - Origine del Paese


In tempi a noi ignoti, su questo lembo di terra, allora coperto di ghiaia, di sabbia e di sassi, solcato da vari solchi d'acqua forse con appena qualche oasi di verde, una famiglia di vicini paesi o venuta da lontane contrade si era spinta a causa di bisogno di terre da coltivare,

sia qui giunta con degli eserciti conquistatori o sia pervenutavi a scopo di ricerche, piantò la sua capanna all'ombra di piante e coltivò un appezzamento di terreno per procurarsi il cibo necessario.

Può darsi anche che una famiglia Focese staccatasi dal vicino Saronno (paese da loro fondato a ricordo di - Saronicus sinus - dove il pretore C. Lucinio li aveva occupati con una legione militare che allora occupava da Rhaudum (Rho), oltre Magenta, il Ticino e fino ai piedi delle Alpi, il fiume Olona) si sia qui stabilita trovando la località fertile e amena.

Invero era circondata a levante da un immenso bosco che dalle vicinanze di Milano toccava fin presso Como alla Casa-Merlata, detto bosco della Merlata. A ponente e a Nord vi sono ancora avanzi di boschi e ne fanno fede quelli del Ticino, di Cusano, Cerchiate e Lainate che si prolungavano fino ai piedi delle Alpi.

Aumentando col passare degli anni, il numero dei componenti della famiglia si dovettero costruire altre capanne, rendere produttivo altro terreno arido. Si passò poi dalla capanna a casupole di legno che certamente furono varie volte incendiate al passaggio di nemici e predoni. A difesa furono edificate case di pietra cementate col fango e si costruì un nucleo capace di difendere le proprie case e i propri raccolti.

CONTINUA